Come siamo arrivati al nostro logo

La scelta dei simboli per rappresentare le nostre idee non è stata semplice, perché legata indissolubilmente alla necessità di un forte ed immediato impatto visivo, trasformato in un messaggio diretto e senza troppi fronzoli. Chi ci conosce da tempo sa che, ben lontani dall’ufficializzazione, avevamo adottato l’uso della ruota dentata e spiga di grano ridisegnata dal Partito Democratico Popolare dell’Afghanistan, principalmente per il significato di dualità del lavoro (agricolo ed industriale) che incarna, oltre al significato simbolico e storico dei due elementi. E’ ancora presente su molte spille che abbiamo distribuito per eventi benefici e primi incontri politici, nonché elemento centrale della bandiera.

Ruota dentata e spiga

Ruota dentata, spiga e stella

Simbolo nato sulla scia del corteo del 25 marzo, va ad incorporare nel precedente simbolo la stella, simbolo italico patrio e socialista per antonomasia. La sua ispirazione si deve al logo dell’APL, che riprende l’elemento della stella a chiusura della ruota dentata.

Pugno e ruota

Ridisegnata con riferimento la giovanile del PDPA, con modifiche che si sono rivelate necessarie per un’efficacia totale del catarifrangente, va ad incorporare il simbolo indiscusso di unità e marzialità socialista, il pugno, assieme alla ruota.

Lavoratore con fiaccola e martello

Ripreso dal Partito Sindacalista spagnolo, usato oggi soprattutto per grafica.

error: Contenuto protetto, è possibile fare richiesta per uso a info@socialismoitalico.it